Stella d'oro al merito sportivo

per aver conseguito più di 25 titoli italiani

F.A.Q.

 

Mio figlio ha otto anni, può tirare con l'arco?
Si, l'età minima per regolamento Fitarco è proprio di 8 anni.

Fino a che età si può tirare con l'arco?
Non c'è limite di età a condizione di avere un buono stato generale di salute.

Per praticare questo sport serve il certificato medico?
E’ sempre buona pratica fare un controllo medico prima di intraprendere una qualsiasi attività sportiva, tuttavia il certificato di un medico sportivo è necessario per partecipare alle gare ed ha validità fino due anni.

Per possedere un arco ci vuole il porto d'armi?
E' una questione molto dibattuta. La detenzione dell'arco è libera ma per il suo trasporto è bene essere muniti di documentazione che ne attesti la motivazione come il tesseramento alla federazione (giustifica il possesso e trasporto per allenamento sportivo) o meglio il fitarco-pass necessario per partecipare alle competizioni. Per approfondimenti sull'argomento puoi consultare l'articolo su "http://www.fitarco-italia.org/federazione/rivista/pdf/200702.pdf"

Sono un autodidatta, posso iscrivermi al circolo e tirare con il mio arco?
E’ possibile iscriversi ed utilizzare la propria attrezzatura se in linea con il regolamento del circolo che vieta per esempio l'utilizzo di punte da caccia. Per l'iscrizione al Club è invece necessario essere un arciere "riconosciuto" ovvero aver effettato il corso base presso la nostra o una compagnia arcieristica accreditata FITARCO o FIARC.

Si può tirare con gli occhiali ?
Si non ci sono assolutamente problemi.

Che differenza c'è tra FITARCO e FIARC?
La Fitarco (www.fitarco.it) è orientata principalmente, al tiro alla targa (quello che vedi alle olimpiadi) , ma non è raro vederla in gare di Hunter & Field , mentre la Fiarc (www.fiarc.it) è la Federazione Italiana Arcieri tiro di campagna e la loro specializzazione è il tiro venatorio simulando la caccia su sagome 3D di animali.

Quanti tipi di arco esistono?
Nell'arcieria moderna sostanzialmente gli archi sono suddivisi in tre categorie:

- L'arco ricurvo o take down è quello smontabile (olimpico se equipaggiato con mirino e stabilizzazioni o nudo , cioè senza alcun ulteriore equipaggiamento) e si usa principalmente nelle competizioni di tiro alla targa o Hunter & Field .

- Il Compound è quell'arco più corto ma decisamente più potente che si differenzia dal ricurvo per il sistema di carrucole eccentriche che ne alleviano lo sforzo di apertura a parità di potenza dell'arco. Utilizzato in Fitarco con mirino e stabilizzazione.

- I Longbow sono archi più lunghi rispetto ai ricurvi hanno una forma più lineare e sono composti da un unico pezzo di legno o più strati incollati (lamine). Trovano ampio impiego nelle rappresentazioni storiche e nel tiro di campagna. (Fiarc)

Perchè gli archi si misurano in pollici e libbre?
La terminologia dell’arcieria è tipicamente tutta in inglese, salvo alcuni rari termini italianizzati. Le motivazioni vanno ricercate nella sua storia non propriamente recentissima, e nelle origini internazionali della federazione stessa.

Nel tiro con l’arco ci vuole molta forza fisica?
Assolutamente no. Gli archi da tiro sono estremamente personalizzabili alle proprie esigenze e caratteristiche fisiche, fermo restando l’assenza di particolari patologie che ne controindicano la pratica, per questo sport può essere praticato da tutti.

Il tiro con l’arco è uno sport molto costoso?
Tutto dipende dal budget a disposizione. Già con 150-200 euro è possibile acquistare un attrezzatura completa e di tutto rispetto, mentre il costo annuale delle Iscrizioni c/o le compagnie arcieristiche ed il tesseramento alla Federazione è tipicamente tra i 250 ed i 300 euro tutto compreso.

 

trattamento dei dati personali

DESIGN BY WEB-KOMP